Eventi a Milano

La Regione Umbria in occasione dell'Expò di Milano, realizza un programma di attività per far conoscere le principali filiere produttive e i più importanti appuntamenti culturali del proprio territorio.

Il cuore delle attività di promozione si svolge  presso la sede di ADI,Associazione per il Disegno Industriale, nello spazio di Via Bramante 42, mille metri quadrati sede della futura Casa del Design, prossima sede del Museo del Compasso D’Oro.

In Via Bramante 42,  è presente  l’istallazione di sette grandi immagini dedicate al cibo tratte dal Progetto Sensational Umbria, che interpreta i paesaggi e le atmosfere dell’Umbria tramite il lavoro fotografico di Steve McCurry. L’artista americano si è rivelato un vero testimonial di questa nostra terra che ha saputo raccontare con una visione intima ma internazionale allo stesso tempo.

Luxe of Botanical dyed Cashmere

22 settembre 2015

Un viaggio unico ed emozionante alla scoperta del colore vegetale e della sua evoluzione nel corso dei secoli. Dall’antica sapienza artigianale alle più sofisticate tecnologie, nel rispetto dell’ambiente e della sostenibilità. Il futuro è conseguenza delle radici. L’Umbria sceglie Milano e il più ampio contesto di Expo 2015, per presentare Luxe of Botanical Dyed Cashmere.

Nella prestigiosa sede dell’ADI - Associazione del Design Industriale - il 22 settembre si inaugura Luxe of Botanical Dyed Cashmere: mostra dedicata al distretto umbro del cashmere, nel contesto di Umbria Experience, progetto promosso dalla regione Umbria in collaborazione con il Centro Estero Umbria. L’allestimento è ispirato ai valori che da sempre contraddistinguono il distretto, all’arte del saper fare, alla sostenibilità ambientale, alla tradizione e innovazione.
Tre sono i progetti esposti che vedono come protagonisti il colore e le nuove possibilità di tintura naturale.

Progetto Systema Naturae: un progetto nato nel 2006 dal quale si è sviluppata una linea di filati in cashmere tinti con colori vegetali. Una produzione unica che unisce alla tecnica artigianale di filatura una tecnologia all’avanguardia che garantisce un filato pregiato e di straordinaria modernità, realizzato con una tintura in totale assenza di sostanze chimiche, a tutela dell’ambiente.

Ricerca e sperimentazione sulla tintura vegetale delle fibre naturali pregiate. Una sperimentazione innovativa che coinvolge l’intera filiera produttiva, dalla coltivazione delle piante tintorie classiche e la loro trasformazione in tintura, all’utilizzo di frutti e vegetali, estraendo dalle sole parti non edibili i principi coloranti. Sarà presentato un allestimento di maglie che permetterà di apprezzare tutta la naturale bellezza dei colori ottenuti, per esempio, grazie alle essenze del mallo di noce, del peperone e del carciofo.

Progetto “Arazzi Mediterranei”. Tradizione artigianale umbra e tecnologia creativa si fondono nel design ispirato alla natura dei boschi mediterranei dando origine a 4 grandi Arazzi in maglia jaquard a rappresentare le 4 stagioni. Il progetto si basa su principi di sostenibilità e intende sottolineare le potenzialità di una forte alleanza tra arte e natura.

In questa stessa location, il 22 settembre alla vigilia della settimana della moda milanese, verranno premiati Heera Singh, Kithy Gourrat e Aled Owen, i tre studenti di fashion design del Central Saint Martins College di Londra, vincitori dell’edizione 2015 dell’Umbria Cashmere District Aw

Nella prestigiosa sede dell’ADI - Associazione del Design Industriale - il 22 settembre si inaugura Luxe of Botanical Dyed Cashmere: mostra dedicata al distretto umbro del cashmere, nel contesto di Umbria Experience, progetto promosso dalla regione Umbria in collaborazione con il Centro Estero Umbria. L’allestimento è ispirato ai valori che da sempre contraddistinguono il distretto, all’arte del saper fare, alla sostenibilità ambientale, alla tradizione e innovazione.
Tre sono i progetti esposti che vedono come protagonisti il colore e le nuove possibilità di tintura naturale.

Progetto Systema Naturae: un progetto nato nel 2006 dal quale si è sviluppata una linea di filati in cashmere tinti con colori vegetali. Una produzione unica che unisce alla tecnica artigianale di filatura una tecnologia all’avanguardia che garantisce un filato pregiato e di straordinaria modernità, realizzato con una tintura in totale assenza di sostanze chimiche, a tutela dell’ambiente.

Ricerca e sperimentazione sulla tintura vegetale delle fibre naturali pregiate. Una sperimentazione innovativa che coinvolge l’intera filiera produttiva, dalla coltivazione delle piante tintorie classiche e la loro trasformazione in tintura, all’utilizzo di frutti e vegetali, estraendo dalle sole parti non edibili i principi coloranti. Sarà presentato un allestimento di maglie che permetterà di apprezzare tutta la naturale bellezza dei colori ottenuti, per esempio, grazie alle essenze del mallo di noce, del peperone e del carciofo.

Progetto “Arazzi Mediterranei”. Tradizione artigianale umbra e tecnologia creativa si fondono nel design ispirato alla natura dei boschi mediterranei dando origine a 4 grandi Arazzi in maglia jaquard a rappresentare le 4 stagioni. Il progetto si basa su principi di sostenibilità e intende sottolineare le potenzialità di una forte alleanza tra arte e natura.

In questa stessa location, il 22 settembre alla vigilia della settimana della moda milanese, verranno premiati Heera Singh, Kithy Gourrat e Aled Owen, i tre studenti di fashion design del Central Saint Martins College di Londra, vincitori dell’edizione 2015 dell’Umbria Cashmere District Aw

Nella prestigiosa sede dell’ADI - Associazione del Design Industriale - il 22 settembre si inaugura Luxe of Botanical Dyed Cashmere: mostra dedicata al distretto umbro del cashmere, nel contesto di Umbria Experience, progetto promosso dalla regione Umbria in collaborazione con il Centro Estero Umbria. L’allestimento è ispirato ai valori che da sempre contraddistinguono il distretto, all’arte del saper fare, alla sostenibilità ambientale, alla tradizione e innovazione.
Tre sono i progetti esposti che vedono come protagonisti il colore e le nuove possibilità di tintura naturale.

Progetto Systema Naturae: un progetto nato nel 2006 dal quale si è sviluppata una linea di filati in cashmere tinti con colori vegetali. Una produzione unica che unisce alla tecnica artigianale di filatura una tecnologia all’avanguardia che garantisce un filato pregiato e di straordinaria modernità, realizzato con una tintura in totale assenza di sostanze chimiche, a tutela dell’ambiente.

Ricerca e sperimentazione sulla tintura vegetale delle fibre naturali pregiate. Una sperimentazione innovativa che coinvolge l’intera filiera produttiva, dalla coltivazione delle piante tintorie classiche e la loro trasformazione in tintura, all’utilizzo di frutti e vegetali, estraendo dalle sole parti non edibili i principi coloranti. Sarà presentato un allestimento di maglie che permetterà di apprezzare tutta la naturale bellezza dei colori ottenuti, per esempio, grazie alle essenze del mallo di noce, del peperone e del carciofo.

Progetto “Arazzi Mediterranei”. Tradizione artigianale umbra e tecnologia creativa si fondono nel design ispirato alla natura dei boschi mediterranei dando origine a 4 grandi Arazzi in maglia jaquard a rappresentare le 4 stagioni. Il progetto si basa su principi di sostenibilità e intende sottolineare le potenzialità di una forte alleanza tra arte e natura.

In questa stessa location, il 22 settembre alla vigilia della settimana della moda milanese, verranno premiati Heera Singh, Kithy Gourrat e Aled Owen, i tre studenti di fashion design del Central Saint Martins College di Londra, vincitori dell’edizione 2015 dell’Umbria Cashmere District Aw

Photogallery