Contatti

Bioeconomia del cibo

27 ottobre 2015

Le nuove frontiere della ristorazione collettiva e del food design.

Milano, Spazio ADI - via Bramante 42
Martedì 27 Ottobre 2015, ore 18:00

Presso lo spazio ADI (Associazione per il Disegno Industriale), il 27 Ottobre alle ore 18,00 nel contesto di Umbria Experience - il progetto promosso in occasione di EXPO dalla Regione Umbria, in collaborazione con il Centro Estero Umbro, volto a far conoscere le principali filiere produttive della Regione - si svolgerà un evento promosso da Novamont, intorno al tema Design sistemico e territorio a servizio della ristorazione collettiva, grandi eventi e food design”.

L’incontro, che sarà inaugurato da Fabio Paparelli, Vice Presidente della Giunta regionale, si lega al progetto “Convivium 2.0” ideato dalla Regione Umbria per valorizzare il territorio e filiere produttive d’eccellenza che lo caratterizzano.

L’Umbria sarà presentata come laboratorio di “bioeconomia” per una rigenerazione territoriale che parte dallo sviluppo della filiera della chimica verde e arriva in tavola con una progettazione orientata alla valorizzazione dell’identità territoriale e riduzione degli scarti, ottenibile anche attraverso manufatti biodegradabili e compostabili.

L’evento sarà organizzato in tre sessioni:

  1. Alle ore 18.00, durante la prima, l’argomento del design sistemico legato ad eventi e ristorazione sarà illustrato da Luigi Bistagnino, Professore Ordinario  al Dipartimento di Architettura e Design dell’Università di Torino, seguito poi da Luca Bianconi, titolare dell’umbra Polycart SpA, che illustrerà le best practice della sua azienda attiva nella produzione di manufatti innovativi in MATER-BI per il food packaging e, infine, da Maurizio Beccafichi, responsabile sviluppo Università dei Sapori Perugia in cui è appena stata attivata una sezione dedicata al food design, che descriverà le esperienze sviluppate in anni di formazione di operatori della ristorazione. Coordinerà Jacopo Cossater, giornalista enogastronomico;

  2. Alle ore 19:00 sarà la volta dello chef Massimo Infarinati e del designer Francesco Paretti, con una dimostrazione di “Systemic food design”, ovvero come costruire un piatto nel rispetto della biodiversità, valorizzando le colture e culture locali, la salute, il gusto e la bellezza;

  3. L’evento si chiuderà con un momento conviviale curato dall’Università dei Sapori di Perugia che proporrà la degustazione di piatti tipici della tradizione umbra.